Decreto Ministeriale del 07/04/1998
Requisiti e programma di esame per ottenere il certificato di marittimo abilitato per i battelli di emergenza veloci.

Gazzetta Ufficiale Italiana
110 del 14/05/1998

Art. 1. - Requisiti.
Art. 2. - Esame.
Art. 3. - Rilascio del certificato.
Art. 4. - Rinnovo del certificato.
Art. 5. - Modello del certificato.

ALLEGATO A.
ALLEGATO B.
ALLEGATO C.

IL MINISTRO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE


Visto il codice della navigazione, approvato con regio decreto 30 marzo 1942, n. 327, e relativo regolamento di esecuzione, approvato con decreto del presidente della Repubblica 15 febbraio 1952, n. 328 e successive modificazioni ed integrazioni;

Vista la convenzione internazionale per la salvaguardia della vita umana in mare - SOLAS, firmata a Londra nel 1974, e resa esecutiva con legge 23 maggio 1980, n. 313, e successivi emendamenti;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 8 novembre 1991, n. 435, relativo all'approvazione del regolamento per la sicurezza della navigazione e della vita umana in mare;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 29 luglio 1996, n. 474, relativo al regolamento concernente i requisiti ed il programma di esame per il rilascio del certificato di marittimo abilitato per i mezzi di salvataggio;

Vista la legge 21 novembre 1985, n. 739, di ratifica della convenzione internazionale sulle norme relative alla formazione della gente di mare, al rilascio dei brevetti ed alla guardia, adottata a Londra il 7 luglio 1978, e sua esecuzione;

Visto il comunicato del Ministero degli affari esteri, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 275 del 24 novembre
1987, relativo al deposito presso il Segretariato generale dell'IMO, in data 26 agosto 1987, dello strumento di adesione dell'Italia alla convenzione suddetta, entrata pertanto in vigore, per l'Italia, il 26 novembre 1987, conformemente all'art. XIV;

Vista la risoluzione 1 della Conferenza dei Paesi aderenti all'Organizzazione marittima internazionale (IMO) tenutasi a Londra il 7 luglio 1995, con la quale sono stati adottati gli emendamenti all'annesso della sopra citata Convenzione del 1978;

Vista la risoluzione 2 della sopra citata Conferenza internazionale con la quale è stato adottato il codice di addestramento, certificazione e tenuta della guardia per i marittimi;

Vista la comunicazione del segretariato generale dell'Organizzazione marittima internazionale del 1 novembre 1996, con la quale si comunica che, ai sensi dell'art. XIII (1) (a) (ix) della sopra citata convenzione STCW del 1978, i suindicati emendamenti entreranno in vigore dal 1 febbraio 1997;

Vista la regola VI/2 dell'annesso alla sopra citata Convenzione STCW/1978, come emendato nel 1995, concernente i requisiti minimi obbligatori per il rilascio dei certificati di marittimo abilitato per i battelli di emergenza veloci e la corrispondente sezione A-VI/2 del sopra citato codice STCW;

Ritenuta la necessità di dare esecuzione alla disposizioni della regola sopra citata, e della corrispondente sezione del codice STCW;

Decreta:

Art. 1. - Requisiti.
1. Per ottenere il certificato di marittimo abilitato per i battelli di emergenza veloci occorrono i seguenti requisiti:
a) essere in possesso del certificato di marittimo abilitato per i mezzi di salvataggio (MAMS);
b) aver sostenuto con esito favorevole un esame teoricopratico secondo il programma indicato nell'allegato A al presente decreto.

Art. 2. - Esame.
1. L'esame di cui al precedente articolo è sostenuto davanti alla commissione prevista dall'art. 3 del decreto del Presidente della Repubblica 29 luglio 1996, n. 474 per l'esame di marittimo abilitato per i mezzi di salvataggio.
2. Per essere ammesso all'esame, oltre al certificato di marittimo abilitato per i mezzi di salvataggio, il candidato deve essere in possesso di un attestato rilasciato dal comandante della nave ovvero dal responsabile del centro, attestante che il medesimo ha ricevuto l'addestramento sulle conoscenze e le abilità pratiche indicate nell'allegato B al presente decreto, rispettivamente, a bordo di una nave dotata di battelli di emergenza veloci ovvero presso un centro di addestramento opportunamente attrezzato.
3. In caso di esito favorevole dell'esame, la commissione rilascia un attestato di superamento dell'esame stesso, sottoscritto dal presidente e dal segretario.
4. La norma di cui all'art. 6 del decreto del Presidente della Repubblica n. 474/1996 sopra citato si applica anche all'esame per il rilascio del certificato di marittimo abilitato per i battelli di emergenza veloci.

Art. 3. - Rilascio del certificato.
1. Per ottenere il certificato di marittimo abilitato per i battelli di emergenza veloci gli interessati devono presentare al compartimento di iscrizione domanda corredata dall'attestato di superamento degli esami di cui al precedente art. 2, comma 3.

Art. 4. - Rinnovo del certificato.
1. Il certificato di marittimo abilitato per i battelli di emergenza veloci deve essere rinnovato ogni cinque anni.
2. Per ottenere il rinnovo del certificato occorre dimostrare di aver mantenuto il livello di addestramento richiesto mediante la frequenza negli ultimi cinque anni di almeno un ciclo di addestramento secondo il programma di cui all'allegato B effettuato a bordo di una nave dotata di battelli di emergenza veloci ovvero presso un centro di addestramento opportunamente attrezzato e attestato con idonea dichiarazione, rispettivamente, del comandante della nave ovvero del responsabile del centro.

Art. 5. - Modello del certificato.
1. È approvato il certificato di marittimo abilitato per i battelli di emergenza veloci che è conforme all'allegato C al presente decreto.

Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.


ALLEGATO A.

PROGRAMMA DI ESAME TEORICO-PRATICO PER MARITTIMO ABILITATO PER I BATTELLI DI EMERGENZA VELOCI.

La commissione di esame dovrà valutare la preparazione del candidato accertando, laddove possibile mediante simulazioni o se del caso con semplici descrizioni, le sue conoscenze e le sue abilità nello svolgimento delle operazioni di preparazione, imbarco, ammaino, conduzione e recupero di un battello di emergenza veloce.

In particolare, la commissione dovrà accertare che il candidato abbia conoscenza di quanto segue:

a) caratteristiche costruttive generali dei battelli di emergenza veloci e relativo equipaggiamento;
b) caratteristiche e dotazioni particolari;
c) precauzioni di sicurezza durante la messa a mare ed il recupero di un battello di emergenza veloce;
d) procedure per il raddrizzamento di un battello di emergenza veloce capovolto;
e) manovrare un battello di emergenza veloce in condizioni meteomarine avverse;
f) dotazioni nautiche e di sicurezza di un b.e.v.;
g) metodi di ricerca in mare e fattori ambientali che possono condizionare la sua esecuzione;
h) prontezza nell'uso di un b.e.v. e del relativo equipaggiamento;
i) manutenzione, riparazioni di emergenza, gonfiaggio e sgonfiaggio dei battelli di emergenza veloci a camere d'aria;
j) metodi per avviare e condurre il motore di un battello di emergenza veloce;
Inoltre, il candidato dovrà dimostrare di saper:
k) ammainare ed issare a bordo un battello di emergenza veloce;
l) raddrizzare un b.e.v. capovolto;
m) condurre un b.e.v. in condizioni meteomarine avverse;
n) nuotare con un equipaggiamento speciale;
o) usare i dispositivi in dotazione per comunicare e segnalare con una nave e/o con un elicottero;
p) usare l'equipaggiamento di emergenza in dotazione;
q) recuparare un infortunato dal mare e trasferirlo ad un elicottero o ad una nave o ad un altro luogo sicuro;
r) svolgere una operazione di ricerca tenendo conto dei fattori ambientali;
s) avviare e condurre il motore di una battello di emergenza veloce.


ALLEGATO B.

MODALITÀ E PROGRAMMA DI ADDESTRAMENTO DEL MARITTIMO ABILITATO PER I BATTELLI DI EMERGENZA VELOCI
.

1. Il programma di addestramento può essere svolto sia a bordo di navi dotate di battelli di emergenza veloci che presso centri di addestramento opportunamente attrezzati ed è costituito da una parte teorica e da esercitazioni pratiche.

2. L'Amministrazione ai fini dell'accertamento della corrispondenza con le attestazioni rilasciate, si riserva di effettuare verifiche in merito alla idoneità dei mezzi e delle relative dotazioni utilizzate per le esercitazioni pratiche, alla capacità degli addestratori, nonchè alla organizzazione delle attività addestrative nel loro complesso.

3. PARTE TEORICA:
Caratteristiche costruttive generali dei battelli di emergenza veloci e relativo equipaggiamento;
Caratteristiche e dotazioni particolari;
Precauzioni di sicurezza durante la messa a mare ed il recupero di un battello di emergenza veloce;
Procedure per il raddrizzamento di un battello di emergenza veloce capovolto;
Manovrare un battello di emergenza veloce in condizioni meteomarine avverse;
Dotazioni nautiche e di sicurezza di un b.e.v.;
Metodi di ricerca in mare e fattori ambientali che possono condizionare la sua esecuzione;
Prontezza nell'uso di un b.e.v. e del relativo equipaggiamento;
Manutenzione, riparazioni di emergenza, gonfiaggio e sgonfiaggio dei battelli di emergenza veloci a camere d'aria;
Metodi per avviare e condurre il motore di un battello di emergenza veloce;

4. PARTE PRATICA:
Ammainare ed issare a bordo un battello di emergenza veloce;
Raddrizzare un b.e.v. capovolto;
Condurre un b.e.v. in condizioni meteomarine avverse;
Nuotare con un equipaggiamento speciale;
Usare i dispositivi in dotazione per comunicare e segnalare con una nave e/o con un elicottero;
Usare l'equipaggiamento di emergenza in dotazione;
Recuparare un infortunato dal mare e trasferirlo ad un elicottero o ad una nave o ad un altro luogo sicuro;
Svolgere una operazione di ricerca tenendo conto dei fattori ambientali;
Avviare e condurre il motore di una battello di emergenza veloce.


ALLEGATO C.

MODELLO DI CERTIFICATO (FRONTE).


                                      ________________________
                                     |                        |
                                     |                        |
                                     |  Autorità marittima   |
                                     |                        |
                                     |                        |
                                     |                        |
                                     |                        |
                                     |________________________|
 
 
 
              CERTIFICATO DI MARITTIMO ABILITATO PER I          
                    BATTELLI DI EMERGENZA VELOCI                
                                                                
     rilasciato secondo le disposizioni della Regola VI/2 della 
    Convenzione internazionale sugli standards di addestramento,
   abilitazione e tenuta della guardia per i marittimi, 1978, come
                          emendata nel 1995             
      e secondo le modalità di cui al D.M. ............
 
al Sig. ................................................
cittadino di 
nato a ..................... il ........................
iscritto nelle matricole del Compartimento Marittimo di 
al  n. ...................  Certificato n. .............
emesso il .................                             
                                                        
Timbro Ufficiale                IL COMANDANTE DEL PORTO 
                                                        
   MODELLO DI CERTIFICATO (RETRO)                       
Firma del titolare del certificato .....................
La validità del presente certificato è estesa fino al 
                                                        
Timbro Ufficiale                IL COMANDANTE DEL PORTO 
Data di riconvalida ...............                     
 
 
 

_________________